Vai al contenuto Vai al menu di navigazione

Lilli arriva nel nuovo asilo

“Lilli, vieni, la colazione è pronta”, grida la mamma dal piano di sotto. Lilli deglutisce. Si sente un grosso nodo alla gola e non ha per niente fame, perché oggi è il suo primo giorno nel nuovo asilo. Suo fratello maggiore Steven andrà prossimamente nella nuova scuola, ma al suo primo giorno manca ancora una settimana. “È fortunato, lui!”, pensa Lilli mentre si dirige in cucina.
La mamma e Steven sono a tavola. Il sole entra dalla finestra e il fratello di Lilli si sta rimpinzando di corn flakes dalla sua scodella. “Non ho fame!”, dice Lilli agitandosi sulla sedia. “Veramente? Non ci credo!”, afferma Steven. “Com’è possibile che tu non abbia fame?” “Ma tesoro, ieri abbiamo parlato del tuo nuovo asilo”, dice la mamma. “Ti accompagno e rimango là mentre ti guardi intorno e conosci gli altri bambini. Mangia almeno un po’ di muesli e poi andiamo”.
Mezz’ora dopo, quando lei e la mamma arrivano all’asilo, Lilli è ancora un po’ spaventata. Ma la sua educatrice Nina sembra abbastanza simpatica. Nina fa vedere a Lilli il suo gancio nel guardaroba e accompagna lei e la mamma nella sala di gruppo. “Allora, Lilli, ora ti faccio vedere tutto e ti presento agli altri bambini. Guarda, questa è Imke, ha cinque anni e all’inizio ti aiuterà un pochino”. Di fronte a Lilli si trova una bambina che le sorride amichevolmente. “Ciao Lilli. Guarda, abbiamo i capelli quasi dello stesso colore!” e porta una ciocca dei suoi lunghi capelli rossi davanti al viso di Lilli. “È vero!”, risponde Lilli facendo un profondo respiro. Pensa che Imke sia molto simpatica. La mamma e Nina sono alla porta e parlano, ma Imke la trascina nella sala di gruppo.
“Adesso giochiamo al veterinario”, afferma Imke. “Guarda, queste sono Milla ed Elise. Se ti va, puoi giocare con noi”. “Sei la nuova bambina?”, le chiede la bionda Milla. “Sì”, risponde Lilli, “mi chiamo Lilli e mi sono trasferita una settimana fa perché il mio papà ha un nuovo lavoro”. “Ti piacciono gli animali?”, domanda Elise. Tiene in braccio una tigre di peluche. “A me piacciono i felini. Dal veterinario faccio l’aiutante e tengo fermi i gatti.” “A me piacciono gli animali piccoli, conigli, ricci e scoiattoli”, spiega Lilli. “Davvero? Ti piacciono i conigli? Anche a me!”, esclama Imke. “Per il mio compleanno mi hanno regalato due conigli veri: si chiamano Muckel e Stupsi”.
A quel punto arriva Nina battendo le mani. “Bambini, silenzio, voglio dirvi qualcosa”, grida. “Venite tutti qui. Ora facciamo un cerchio di sedie e vorrei che vi presentaste a Lilli, la nuova arrivata nel gruppo delle stelle”. I bambini prendono una sedia e si siedono in cerchio intorno a Nina. Lilli può sedersi tra la mamma e Imke. Innanzitutto Lilli racconta qualcosa del suo trasloco nella nuova casa. È ancora un po’ dura per lei... ma la mamma l’aiuta, e in due va un po’ meglio. Poi cantano tutti una canzone e, alla fine, Nina legge una storia. La mamma resta tutto il tempo nel cerchio di sedie e, piano piano, Lilli inizia a sentirsi meglio.
Dopo la merenda, si va fuori in giardino. Imke fa vedere a Lilli lo scivolo, l’altalena e la casetta dei giochi. “Ma qui ci siamo noi! È la nostra stazione della polizia!”, esclama un bambino con un berretto rosso. “Questo è Matze, gioca sempre alla polizia”, spiega Imke. “A volte è un po’ pazzerello, ma sa essere anche molto simpatico”. Dietro a Matze c’è una bambina con una salopette rossa a pois bianchi. “Non potete unirvi a noi, il nostro gruppo è già al completo!”, dice Felicitas. “Non fa niente!”, risponde Imke, e dice a Lilli: “Tanto dovevamo ancora guardare i fiori e gli ortaggi”.
In un angolo del giardino ci sono un paio di aiuole. “Guarda, Lilli, questa è la mia amica Mali, l’hai già vista nel cerchio delle sedie”, dice Imke indicando una bambina che, insieme all’educatrice Saskia, annaffia le zucchine. “Possiamo annaffiare anche noi?”, chiede. “Ma certo, nessun problema”, risponde Saskia e dà a Lilli e Imke un piccolo annaffiatoio. “Là davanti abbiamo seminato i girasoli”, spiega Mali, “e dall’altra parte crescono i rapanelli e le carote”. Lilli è stupita: nel suo vecchio asilo non c’erano le aiuole, ed è felice, perché le piace fare il giardinaggio.
Dopo aver annaffiato tutte le piante, le bambine si dirigono verso l’asilo insieme a Saskia. “Ti piace il nuovo asilo?”, chiede l’educatrice. “È bellissimo!”, risponde Lilli e va verso la mamma, che si è seduta su una panchina di fianco alla sabbiera. “Domani posso restare qui da sola”, le dice Lilli. “Ho Imke che mi aiuta. E anche gli altri bambini sono tutti molto simpatici”. La mamma di Lilli sorride sollevata: “Mi fa piacere tesoro! Torniamo a casa adesso?” Lilli annuisce e così il suo primo giorno nel nuovo asilo volge al termine. Non vede già l’ora che sia domani, per rivedere le sue nuove amiche.

Benvenuti nel nostro fantastico mondo!
Mondi tematici
Le avventure dei Little Friends
Fai da te
Do it yourself
Informazioni per i genitori
Informazioni