Con il conto alla rovescia di HABA la scuola inizia con il piede giusto

Il primo giorno di scuola è qualcosa di speciale per gli alunni di prima elementare: gli occhi dei bambini sfavillano, gli zaini si muovono in un turbinio di colori e i genitori osservano con orgoglio i loro piccini, oramai cresciuti, si dirigono nelle aule con i loro coni dolciumi. Solo ieri sembravano ancora così piccoli, mentre ora, tutto d'un tratto, si accingono a partire con un grande zaino sulle spalle alla scoperta di affascinanti novità. Per mantenere la magia del primo giorno di scuola e assicurarsi che i bambini continuino a divertirsi anche più avanti, HABA ha messo a punto un conto alla rovescia in preparazione alla scuola, una guida che, passo dopo passo, illustra i momenti più importanti dei preparativi per l'iscrizione a scuola.

Da 6 a 12 mesi prima: formazione prescolare propedeutica

Molte scuole materne propongono delle attività di formazione prescolare ai bambini dell'ultimo anno. Chiedete alle maestre del vostro bambino quali iniziative sono in programma. In questo modo avrete tempo per integrare la formazione prescolare anche a casa mediante giochi educativi, libri prescolari e da colorare o esercizi di pregrafismo. I movimenti in libertà e gli esercizi con l'otto orizzontale sono sempre un'ottima opzione. L'otto orizzontale combina gli elementi di movimento del cerchio e delle linee curve e attiva la sintonizzazione dei due emisferi cerebrali, gettando così le basi per stimolare la capacità di lettura e una scrittura scorrevole. Ma soprattutto: prendetevi del tempo e giocate spesso con il vostro bambino, per allenarne la resistenza e la concentrazione e risvegliarne la fantasia.

Da 2 a 6 mesi prima: un corredo scolastico di tutto punto

Andare a scuola è ancora più bello se anche il corredo è intonato. Coinvolgete il vostro bambino nella scelta di zaino, sacca da ginnastica, borraccia e porta merenda. Se al vostro bambino piacciono le storie di mare, uno zaino con una nave dei pirati gli farà sicuramente piacere. Gli amanti della natura entrano invece nel negozio specializzato con in mente zaini e materiale per scrivere con disegni di animali e fiori. L'importante è che il vostro bambino si senta a suo agio con il corredo scolastico. In genere è la scuola che stabilisce cosa mettere nello zaino: quaderni, matite, pennelli, scatola dei colori, pastelli a cera, scatola della plastilina e molto altro – c'è davvero l'imbarazzo della scelta! Gli insegnanti saranno quindi ben disposti a darvi indicazioni sul materiale educativo e sull’occorrente per colorare più adatti per la loro lezione. Basta semplicemente chiedere!

Da 1 a 4 settimane prima: quale cono dolciumi scegliere? E cosa metterci?

Cosa sarebbe il primo giorno di scuola senza il cono dolciumi? Pieni di orgoglio, gli alunni di prima elementare portano in classe il loro cono dolciumi e non vedono l'ora di aprirlo per scoprire finalmente cosa contiene. I coni dolciumi si possono comprare o assemblare artigianalmente. Se decidete di ricorrere al fai-da-te, l'ideale è coinvolgere il vostro bambino, per fargli venire ancora più voglia di andare a scuola. Così diminuiscono anche le probabilità di vedere arrivare in classe un altro alunno con lo stesso cono dolciumi. E, dopo aver superato il primo giorno di scuola, quando la lunga attesa è finita ed è giunto finalmente il momento di aprire il cono, i bambini non stanno più in sé dalla gioia: ecco che vengono alla luce tutti i graziosi regalini che finora erano rimasti nascosti al suo interno. Ecco qualche spunto per il contenuto del cono dolciumi per il primo giorno di scuola : stoviglie per bambini come il porta merenda e la borraccia, animali di peluche o portafortuna con gancio da appendere, elastici o mollette per capelli, corda per saltare, libri di indovinelli o da colorare, matite, un gioco di carte o un CD, libri per lettori principianti e, naturalmente, anche leccornie come biscotti a forma di lettere per rendere più dolce il primo giorno di scuola.

einschulung-schulweg.jpg

Da 1 a 2 settimane prima: le prove del percorso

Poco prima del primo giorno di scuola è buona cosa percorrere assieme al vostro bambino la strada per andare a scuola o alla fermata dell'autobus. Dove si annidano i potenziali pericoli, a cosa deve stare più attento il vostro bambino? Ripassate con il vostro bambino le principali regole del codice della strada. Il percorso per andare a scuola è ancora più divertente se fatto in compagnia. Chiedete ai genitori del vicinato se i vostri bambini possono andare a scuola insieme ai loro. Fare il percorso in gruppo, a piedi o anche in macchina, è più sicuro e scaccia via la paura della scuola grazie alle chiacchiere e alle esperienze condivise. Se il vostro bambino deve andare a scuola da solo, esistono dei corsi per esercitarsi nell'interazione con gli sconosciuti e per imparare a comportarsi in modo consapevole. Se fate indossare al vostro bambino indumenti ad alta visibilità, se gli attaccate dei riflettori allo zaino e se, in autunno e in inverno, gli date un giubbotto di sicurezza giallo fluorescente, sarà facilmente visibile nel traffico.

t-824-haba-spielzeug-im-schulalltag-angekommen-die-brotdose-packen.jpg

Una volta abituati al ritmo scolastico: preparare il porta merenda

Se si aggiungono al peso dello zaino, già di per sé oltre il chilo, anche il materiale educativo e i libri, è evidente che i genitori devono fare bene i conti quando si tratta di scegliere il porta merenda e la borraccia. È meglio optare per modelli più piccoli, che il bambino potrà riempire di nuovo con l’acqua della scuola, se necessario. Anche il porta merenda non deve appesantire troppo lo zaino e deve soprattutto contenere degli alimenti sani che assicurano una sazietà prolungata. Se il vostro bambino a colazione non ha molto appetito, è ancora più importante preparargli una merenda sana a base di pane integrale, formaggio, affettati magri, frutta e verdure fresche, preferibilmente già tagliate a pezzettini.

Un anno dopo: ci rivediamo nel reparto cartoleria

I bambini in età prescolare non vedono l'ora che arrivi il primo giorno di scuola. Un anno dopo però le cose sono già cambiate e, il primo giorno di scuola, i genitori finiscono per ritrovarsi in reparti cartoleria affollatissimi, alla ricerca dei quaderni con la giusta rigatura. Chi ha la sfortuna di tornare con una copertina del colore sbagliato deve ripartire il giorno dopo per un nuovo giro. Ma non lasciatevi intimorire dalla frenesia della prima settimana di scuola e dalla routine scolastica: giorno dopo giorno, la scuola stimola l'intelligenza e l'autonomia del vostro bambino. Le gite di classe e le nuove amicizie arricchiscono la sua vita scolastica, e vedrete che, nel giro di poco tempo, lo scolaretto insicuro avrà lasciato spazio a un giovane e fiducioso adolescente!