Estate, sole, sabbia e mare: come passare un'estate indimenticabile con i bambini

t-1140-sommer-sonne-sand-und-meer-mit-kindern-den-sommer-zum-erlebnis-machen.jpg

Molti non vedono l'ora che tornino il sole splendente e il caldo. La bella stagione non è infatti solo sinonimo di pantaloncini, canottiere e vestitini estivi, ma anche di gite in spiaggia, in piscina o al lago, dove è forte il richiamo dell'acqua e la sabbia attende di essere trasformata in fantastici castelli. Le esperienze condivise sono importanti per l'unità della famiglia, perché spezzano i ritmi spesso frenetici della vita quotidiana e offrono diverse opportunità di relax e divertimento. Forza allora, si parte! Ecco qui qualche consiglio per semplificare i preparativi ed evitare di perdere il buonumore ancora prima della partenza.

Sole, sabbia e mare: non c'è nulla di meglio della spiaggia

Il fruscio delle onde, il richiamo dei gabbiani, l'aria salata e la sabbia finissima: per i bambini la spiaggia è un universo da esplorare. Non c'è perciò da sorprendersi se, una volta parcheggiata l’auto, sono impazienti di scaricare i bagagli e andare a trovare una buona posizione per piantare l'ombrellone o la tenda da spiaggia. Prima però di lasciare andare i bambini in acqua a rinfrescarsi con i loro colorati galleggianti o di lasciarli cimentare con il primo castello di sabbia, la parola d'ordine è: non dimenticare la crema solare!

La sabbia attira i bambini come una calamita, soprattutto in spiaggia, dove c’è sabbia a perdita d’occhio: l’ambiente ideale per costruire castelli di sabbia. Occorre quindi raccogliere velocemente secchiello, paletta e giocattoli per la sabbia e iniziare  subito il gioco. La sabbia scavata da un punto viene versata e ricompattata in un altro. Durante la costruzione viene messa alla prova l'abilità dei solerti costruttori, ma anche la loro pazienza, perché non tutto riesce al primo colpo. Una volta eretta la base, occorre decorare il castello di sabbia con conchiglie e sassolini, e scavare un fossato più profondo per ultimare l'opera.

t-750-planschen-schwimmen-sich-erholen-freibad-und-badesee-locken.jpg

Sguazzare, nuotare, rilassarsi: il fascino della piscina e del lago

Purtroppo per alcuni il mare è molto lontano. Una gita in piscina o al lago presenta comunque molte opportunità di divertimento e relax, e consente di fare tante piacevoli esperienze. Se non si può raggiungere il mare, non bisogna per questo rinunciare al divertimento dei giochi nell'acqua. Una volta trovata una buona posizione per gli asciugamani e la tovaglia da picnic, possibilmente all'ombra di un grande albero, i bambini cercano subito refrigerio nell'acqua. Nel giro di pochi secondi saranno già pronti a scendere dagli scivoli o a cimentarsi in una serie di tuffi per dimostrare il loro coraggio. E, una volta entrati in acqua, i bambini sguazzano qua e là con grande tenacia. Solcare le onde con un materassino gonfiabile, "domare" un animale galleggiante, giocare a palla in acqua: con tutte queste attività il divertimento non manca. Per far uscire i piccini dall'acqua ci vuole una proposta davvero allettante, come un delizioso gelato o un picnic. Succhi di frutta, biscotti, salumi, pezzi di frutta e molto altro: con ciò che la borsa frigo e il cestino da picnic hanno ancora da offrire, tutti possono rifocillarsi in compagnia. Sguazzare in acqua, giocare a palla sul prato e gustarsi un gelato: così il tempo vola via, e anche l'ora di tornare a casa arriva troppo presto. Ma la prossima giornata in spiaggia, al lago o in piscina sicuramente non tarderà ad arrivare!