Ascuola senza stress con HABA

L'inizio della scuola è un periodo entusiasmante e ricco di avvenimenti per tutta la famiglia. Tante eccitanti novità si susseguono: la mattina la sveglia suona un po' prima, il pomeriggio ci sono i compiti da fare e in casa si vedono nuovi amici. La famiglia è insomma in preda allo scompiglio! Ecco allora qualche consiglio e un paio di dritte che vi aiuteranno sia a districarvi abilmente tra orari scolastici, compiti e altre faccende, che a impostare il ritmo scolastico senza stressarvi né agitare il vostro bambino.

Iniziare la giornata ben riposati

Il mattino ha l'oro in bocca, ma solo chi è ben riposato ne può approfittare! In particolare, i bambini della scuola elementare hanno ancora bisogno di molte ore di sonno per affrontare al meglio il nuovo giorno di scuola. I bambini che già di mattina ascoltano con attenzione e collaborano attivamente hanno meno difficoltà nei compiti per casa: questo è un dato di fatto, di cui però è facile dimenticarsi. Incoraggiate il vostro bambino a seguire le lezioni e a partecipare. Ma per essere concentrati nell'ascolto occorre innanzitutto aver riposato bene. Il vostro bambino è un piccolo nottambulo? Adottate delle abitudini quotidiane quali ad esempio giochi, letture (anche ad alta voce) o racconti da condividere con il vostro bambino, che lo accompagneranno lentamente verso la fine della giornata e lo aiuteranno a prendere sonno.

Apprendere con metodo

I compiti per casa non piacciono quasi a nessuno, sono anzi noiosissimi e vengono per questo spesso e volentieri rimandati all'infinito. I genitori si sentono di frequente rispondere che "non abbiamo compiti per casa" oppure "ho già finito i compiti", mentre in realtà sono stati fatti solo a metà o a una velocità supersonica. L'apprendimento è più facile e più divertente se i bambini svolgono i compiti in modo sistematico. Più consolidata è la routine, più efficiente il metodo. Pensate quindi a qual è il momento più adatto per fare i compiti per il vostro bambino. È meglio fargli fare prima un breve sonnellino a casa? Magari preferisce prima giocare o sfogarsi e poi mettersi all'opera? Ogni bambino è diverso e, quando si tratta di fare i compiti, la flessibilità in materia di orario semplifica la routine giornaliera.

schulanfang-nichts-tun.jpg

Imparare a gestire il tempo e stimolare l'autonomia

La routine si assimila meglio quando i tempi della giornata sono chiaramente suddivisi. Una possibilità è quella di mettere a punto, insieme al vostro bambino, un piano giornaliero o settimanale. Quando è ora dei compiti, quando c'è spazio per il tempo libero? Quanto tempo richiede ogni attività? Il piano settimanale dovrebbe includere uno spazio fisso per i pomeriggi che prevedono appuntamenti o attività ripetute. Per rendere ancora più divertente la suddivisione del tempo, abbiamo messo a punto due fantastici modelli per orario scolastico da scaricare: il modello orario Mini mostro e il modello orario Vicki & Pirli.

Con il passare del tempo, il vostro bambino imparerà così a intuire automaticamente quando è il momento delle varie attività e vi risparmierete discussioni superflue! Vedere che il proprio bambino riesce a preparare lo zaino da solo è un altro motivo di sollievo per i genitori. Non si può pretendere che lo faccia sin dal primo giorno di scuola, ma, con il trascorrere delle settimane, la routine si consolida e con essa il senso di responsabilità verso il proprio materiale educativo. Aiutate nei primi tempi il vostro bambino e dategli dei consigli che metterà in pratica con il tempo, come ad esempio quello di mantenere in ordine la scrivania per poter apprendere concentrato e senza distrazioni.

Download

Il modello orario Mini mostro
Il modello orario Vicki & Pirli
t-824-haba-spielzeug-loben-und-belohnen.jpg

Elogi e ricompense

In prima o in quinta non fa differenza: i bambini amano gli elogi, che sono vera e propria musica per le loro orecchie. Il vostro bambino è stato particolarmente veloce o bravo a fare i compiti o è tornato a casa da scuola con un bel voto? Allora è arrivata l'occasione per una lode o una piccola ricompensa. Di idee carine ce ne sono tante, ad esempio un delizioso spuntino a base di frutta, il budino preferito, un picnic in famiglia o un pomeriggio all'insegna di DVD e popcorn. Non occorre fare le cose in grande: le piccole attenzioni fanno piacere, rafforzano l'autostima del vostro bambino e gli danno nuovo slancio. Vedrete che così il prossimo compito lo risolverà ad occhi chiusi!

t-824-haba-spielzeug-leerlauf-zulassen.jpg

Staccare la spina

Scuola di musica, nuoto, calcio, atletica o equitazione: i bambini amano essere stimolati e ne traggono beneficio. Il tempo libero però è altrettanto importante, nel senso di lasciare che il vostro bambino sia libero di decidere di cosa ha voglia: colorare, fare lavoretti manuali, andare in bicicletta o anche semplicemente sognare ad occhi aperti. Anche l'ozio vuole la sua parte! Gli esperti ritengono oggi che la noia sia il motore della creatività nei bambini e vada va quindi rivalutata in positivo. È nei momenti di tranquillità e dolce far niente che i bambini lasciano la fantasia a briglia sciolta e sviluppano le proprie idee.

Imparare quotidianamente

L'apprendimento non è confinato alla scrivania, ma abbraccia anche attività della vita di famiglia come cucinare cibi e preparare dolci, nelle quali si pesano gli ingredienti e si calcolano le dosi. Perché non approfittate di un pomeriggio piovoso per preparare ad esempio dei muffin, dei cake pops o una torta? A questo proposito, HABA ha pensato a diversi e allegri accessori decorativi per cuocere al forno, come quelli della serie  Family Food Stars. Fare la spesa è un'altra ottima occasione per esercitarsi con le operazioni di calcolo. La perseveranza e la concentrazione, due qualità essenziali per l'apprendimento, si allenano altrettanto bene con il gioco: cercate allora di giocare il più possibile con il vostro bambino, ad esempio con i puzzle, i giochi di carte o i giochi per bambini.