La valle dei Vichinghi HABA è "Kinderspiel des Jahres 2019" (Gioco dell'anno per bambini 2019)

teaser-1250x350-tal-der-wikinger_gewonnen.jpg

Anche stavolta ce l'abbiamo fatta! Con "La Valle dei Vichinghi" ci siamo aggiudicati anche nel 2019, per la seconda volta di seguito, il rinomato premio "Kinderspiel des Jahres" (Gioco dell’anno per bambini). Insieme agli autori Marie e Wilfried Fort e all'illustratore Maximilian Meinzold siamo lieti di poter festeggiare questo importante riconoscimento.

Con il divertente gioco di tattica e di abilità "La Valle dei Vichinghi" non ci si annoia mai: i bambini a partire dai 6 anni di età possono cimentarsi infatti in un'avventurosa gara vichinga per terra e per mare. Le fantastiche navi tridimensionali e il suggestivo tabellone di gioco XXL sono di grande effetto.

Nella Valle dei Vichinghi non ci si annoia mai!

Nel villaggio vichingo si tiene la gara annuale di "butta giù il barile". Ogni giocatore tenta abilmente di far rotolare la biglia verso i barili. A seconda di quanti barili cadono, i giocatori fanno avanzare i loro vichinghi sul pontile. I vichinghi che si trovano in punti strategici guadagnano delle preziose monete. Ma attenzione: chi ha sfortuna o rischia troppo cade in acqua con la sua figura e resta a mani vuote! Chi alla fine avrà raccolto più oro degli altri diventa capo della valle dei vichinghi e vincitore del gioco.

La motivazione della giuria:

La giuria del "Kinderspiel des Jahres" (Gioco dell'anno per bambini) non ha dubbi: "La Valle dei Vichinghi è un’entusiasmante caccia al bottino nella quale non ci si stanca mai di giocare. Le raffinatezze tattiche della lotta per la posizione sul pontile diventano sempre più chiare man mano che l'esperienza aumenta e garantiscono un divertimento duraturo. Tutti vogliono cominciare a giocare e, anche grazie allo splendido materiale, tutti possono farlo: è facile far rotolare delle biglie. Quando i barili volano via, l'entusiasmo cresce. Le finezze del gioco si imparano poi quasi di colpo. E, quando le cose vanno male, non è la frustrazione a prendere il sopravvento, ma solo la voglia di iniziare un'altra partita."
Anche per gli autori Wilfried e Marie Fort la giuria ha espresso parole di lode: "La coppia di autori richiede ai giocatori una combinazione unica e nuova di destrezza e ragionamento tattico".

Un lavoro molto accurato

Una palla di gommapiuma, un pezzo di cartone e un supporto di plastica: nella fase iniziale dello sviluppo del gioco si badava soprattutto alla funzionalità. Sono stati elaborati diversi prototipi, ottimizzando così i vari elementi. All'inizio, ad esempio, il pontile e gli scomparti per le monete si trovavano all'interno della scatola, e non erano facilmente accessibili ai giocatori. "Per risolvere il problema della confusione che si creava quando rotolavano i barili abbiamo deciso di mettere I dischetti in fori del tabellone di gioco. Così non scivola via più niente!", racconta Annemarie Wolke, responsabile dello sviluppo del gioco per la redazione HABA.

Gli autori: sulla strada del successo nella vita privata e professionale

Marie und Wilfried Fort.jpg
Marie e Wilfried Fort sono la prova vivente che mettere insieme lavoro e vita privata può rivelarsi una scelta vincente. La coppia, felicemente sposata con due figli, vive nella placida regione di Saint-Colomban, nei pressi di Nantes (Francia). Da diversi anni collaborano con successo come autori di giochi. I due francesi sono gli ideatori della "Valle dei Vichinghi". Markus Nikisch, che si dedica alla ricerca di nuove idee per la redazione giochi e libri HABA, ha notato la coppia di autori nel febbraio 2017 al Festival internazionale dei giochi di Cannes. "Mi hanno presentato l’idea della Valle dei Vichinghi e ho risposto che non me ne sarei andato finché non avessimo deciso di lanciare insieme il gioco sul mercato", ricorda divertito. La sua perseveranza è stata ripagata.

Maximilian Meinzold, l'illustratore

Maximilian Meinzold.jpg
Sono soprattutto le fantastiche illustrazioni della "Valle dei Vichinghi" ad attrarre immediatamente l’attenzione di grandi e piccini. La mano che si cela dietro queste opere è quella del grafico e illustratore indipendente Maximilian Meinzold. Con le sue figure convincenti e l'amore per i dettagli è riuscito a creare l'atmosfera di gioco perfetta. Ha 32 anni, vive e lavora a Monaco. Si è specializzato nei settori del fantasy, della fantascienza e della letteratura per bambini e ragazzi. Il suo lavoro gli è già valso diverse candidature a numerosi premi.

“La banda della fattoria” inclusa nella lista delle raccomandazioni

Oltre alla "Valle dei Vichinghi", anche un altro gioco HABA è stato apprezzato: "La banda della fattoria" è stata infatti inserita nella lista delle raccomandazioni della giuria del "Kinderspiel des Jahres" (Gioco dell'anno per bambini). Questo gioco di percorso con i dadi è basato sulla collaborazione. Con un pizzico di fortuna ai dadi i giocatori devono impedire tutti assieme la fuga degli animali della fattoria. Ideato da Justin Lee, "La banda della fattoria" è il gioco ideale per i bambini da 4 anni in su e offre un divertimento senza pari. Le illustrazioni sono invece di Anna-Lena Kühler.

La valle dei Vichinghi

La banda della fattoria

PR Contact

HABA

Habermaass GmbH
Press and Public Relations
Ilka Kunzelmann
August-Grosch-Str. 28-38
96476 Bad Rodach
Germany

Tel.: +49 9564 929-2414
E-Mail: presse@haba.de