La valle dei Vichinghi vince il premio "Kinderspiel des Jahres 2019": uno sguardo dietro le quinte

teaser-1250x350-tal-der-wikinger_gewonnen.jpg

Giusto il tempo di sciogliere le mani e si parte! I giocatori della novità di HABA "La valle dei Vichinghi" sono invitati nel villaggio vichingo a partecipare alla gara annuale di "butta giù il barile". I bambini da 6 anni in su devono dimostrare abilità, ingegno e un pizzico di fortuna per riuscire a farsi eleggere capo della valle dei Vichinghi. Ma attenzione: chi abbatte i barili sbagliati e sistema la propria figura sul pontile in posizione precaria cade in acqua e vince solo il titolo di "giocatore più sfortunato".

Con il suo fascino suggestivo "La valle dei Vichinghi" ha convinto la giuria del "Kinderspiel des Jahres" e si è aggiudicato il premio "Kinderspiel des Jahres 2019". Ma dall'idea iniziale fino al gioco pronto e confezionato nella tradizionale scatola gialla HABA la strada è lunga.  È dunque il momento di dare una sbirciata dietro le quinte!

Gli autori del gioco: una coppia di successo nel lavoro e nella vita

Fort_Willfried_Marie_01.jpg

Wilfried e Marie Fort, le menti creative che stanno dietro il gioco "La valle dei Vichinghi", sono gli autori di oltre quindici giochi di società. La loro passione non li unisce solo nel lavoro, ma anche nella vita privata. La coppia, felicemente sposata con due figli, vive nella placida regione di Saint-Colomban, nei pressi di Nantes (Francia). Prima di dedicarsi esclusivamente alla creazione di giochi, hanno svolto professioni completamente diverse: Wilfried Fort, nato nel 1982, è falegname provetto, mentre Marie, di tre anni più giovane, ha un passato nell’ambito del commercio.
 
Questa coppia di transalpini ama creare giochi capaci di raccontare storie, con figure che prendono vita grazie all'abilità degli autori. Nel febbraio 2019 il loro gioco "Mr. Wolf" ha ottenuto l'ambito riconoscimento "As d’Or de l’année enfant 2019" al Festival internazionale dei giochi di Cannes. Con la candidatura de "La valle dei Vichinghi" al premio "Kinderspiel des Jahres 2019" i due autori hanno un'altra chance di portare a casa un riconoscimento di fama mondiale. Tra l'altro i Fort sono noti in casa HABA. Il gioco di percorso con i dadi: "Forza lumache!" è un esempio di questa felice collaborazione.

Dai pirati ai Vichinghi

Spielbrett.png

Marie e Wilfried Fort hanno presentato per la prima volta un prototipo da loro realizzato con l’idea di gioco per "La valle dei Vichinghi" al Festival internazionale dei giochi di Cannes nel febbraio 2017. Fortunatamente, l'idea ha attirato l'attenzione di Jenny Bessière, della direzione vendite di giocattoli HABA Francia, e di Markus Nikisch, che si dedica alla ricerca di nuove idee per la redazione giochi e libri HABA. "Sin dall'inizio sono stato convinto del potenziale di questo gioco. Dissi ai due autori che non me ne sarei andato finché non fossimo giunti a un accordo per collaborare sul progetto", ricorda con soddisfazione Markus Nikisch. È proprio questo il compito del redattore di giochi HABA: trovare delle idee speciali, convincere gli autori a lavorare con HABA e sviluppare insieme fantastici giochi per bambini. Con "La valle dei Vichinghi" ha colto di nuovo nel segno.

Tra l'altro, all'inizio i protagonisti della grande gara dovevano essere dei pirati. Ma la storia stessa insegna che i vichinghi erano grandi amanti delle competizioni. È naturale quindi che ne "La valle dei Vichinghi" siano proprio loro a vedersela con questi originali barili per trovare l'abbattitore di barili più abile e con le migliori doti tattiche del villaggio. Così i pirati si sono presto trasformati in vichinghi.

3D_Wikingerboot.png

Il team della redazione HABA, capeggiato da Annemarie Wolke, la principale responsabile del progetto, si è arrovellato a lungo sulla realizzazione del gioco. All'inizio il pontile e gli scomparti per le monete si trovavano all'interno della scatola e non erano facilmente accessibili ai giocatori. "Per risolvere il problema della confusione che si creava quando rotolavano i barili abbiamo deciso di sistemare I dischetti in fori del tabellone di gioco. Così non scivola via più niente!", racconta Annemarie Wolke. Il risultato si nota: le navi vichinghe tridimensionali non passano inosservate e, insieme al suggestivo tabellone di gioco XXL, contribuiscono a creare un'atmosfera di gioco ideale.
Ma il gioco ha veramente preso vita grazie alle fantastiche illustrazioni di Maximilian Meinzold. Con le sue figure e il suo amore per i dettagli ha aiutato  grandi e piccini ad addentrarsi nel mondo dei Vichinghi. Meinzold, classe 1987, è disegnatore grafico e illustratore freelance. Vive e lavora a Monaco di Baviera. Si occupa principalmente di letteratura per bambini e adolescenti, fantasy e fantascienza. Le sue illustrazioni per libri, dal carattere versatile, moderno, e innovativo, gli hanno già valso diverse candidature a numerosi premi.

Così l'idea geniale di due autori, accompagnata dalla creatività, dalla passione e dall'aiuto di tanti entusiasti collaboratori, è stata coronata dal successo con la vittoria del premio "Kinderspiel des Jahres 2019".

La valle dei Vichinghi