Sviluppo cognitivo – Come si sviluppano la logica e il pensiero astratto dei bambini

t_1250_350_entwicklungsschritte_kognitive.jpg

Le capacità cognitive dei bambini sono tutte competenze necessarie per riconoscere e capire l'ambiente circostante e la propria persona. Tali competenze comprendono le strutture del ragionamento, la comprensione linguistica, la percezione, la capacità di risolvere i problemi e la memoria. Tutti questi ambiti si sviluppano già nel corso dei primi mesi di vita, mentre le altre aree del cervello che presiedono alle funzioni corporee e che sono necessarie per la sopravvivenza sono già formate alla nascita.

haba-spielzeug-icon-gehirn.png

Capacità cognitive


Le prime capacità cognitive

t-396-entwicklungsschritte_kognitiv_5.jpg
Lo sviluppo mentale del bebè non segue un percorso lineare, ma è piuttosto irregolare. Nei primi tre mesi di vita il bebè non capisce che può far succedere delle cose né che le sue persone di riferimento sono presenti anche quando non sono visibili. Ma riconosce già le voci e si gira nella loro direzione. Tra i tre e i sei mesi lo sviluppo mentale raggiunge un altro importante traguardo: il bebè capisce che può muovere gli oggetti. Ora osserva i giocattoli e percepisce i singoli effetti con maggiore consapevolezza. Ed è anche in grado di riconoscere gli oggetti. È sorprendente rilevare come già a questa età si possano formulare ragionamenti astratti: i bebè sanno già riconoscere e classificare le varie sensazioni e, ad esempio, sono in grado di ricondurre un gatto, un cane o una mucca alla categoria degli animali.

Agire e prevedere le conseguenze

t-396-entwicklungsschritte_kognitiv.jpg
Dall’età di sei mesi i bebè iniziano ad agire più consapevolmente. Possono decidere di attraversare la stanza gattonando per raggiungere il loro giocattolo preferito o di gettare a terra un cucchiaio. Le stesse azioni vengono poi riproposte in diverse situazioni. Inoltre, a questa età i bebè iniziano a riconoscere il loro nome. Man mano che si avvicinano al loro primo compleanno i bambini diventano sempre più bravi a valutare le conseguenze di determinate azioni. Anche i loro silenzi hanno un significato: presto si trasformeranno nelle prime parole.

Sviluppare ed esercitare la capacità di concentrazione

t-396-entwicklungsschritte_4.jpg
Per eseguire le tante azioni della vita quotidiana, grandi o piccole che siano, i bambini hanno bisogno soprattutto di concentrazione. Mantenerla per un certo periodo di tempo non è facile, perché i bambini piccoli dispongono di una soglia di attenzione molto bassa. Trovano faticoso concentrarsi su un determinato processo per un periodo di tempo prolungato. Ma è possibile allenare la capacità di concentrazione. Un ambiente tranquillo è più indicato di uno rumoroso per aiutare il bambino a concentrarsi sulle singole attività. La capacità di concentrazione si rafforza al meglio giocando, magari all'aperto, in mezzo alla natura, oppure nello svolgimento di piccoli compiti nell'ambito della vita familiare. In generale i bambini faticano meno a concentrarsi se le loro azioni vengono rinforzate con delle lodi e se vedono un senso in ciò che fanno, come ad esempio apparecchiare la tavola!

Come aiutare lo sviluppo cognitivo di un bambino

Stimolare le capacità cognitive con giochi di classificazione, impilabili e da inserire

Con un giocattolo adatto all'età i bambini riescono a intrattenersi da soli per brevi periodi di tempo. I giochi più indicati sono quelli di classificazione, impilabili e da inserire. I bambini devono riconoscere e classificare le forme e, oltre alla concentrazione, possono anche esercitare la motricità fine e la capacità di riconoscere i colori.

Stimolare le capacità cognitive con i giochi da infilare

Anche i giochi da infilare sono perfetti per stimolare il pensiero logico e la concentrazione: i motivi colorati vengono infilati in successione oppure scoperti con il gioco libero.

Stimolare le capacità cognitive con i puzzle per bambini

I bambini iniziano ad amare i puzzle molto presto. All'inizio provate a proporre loro dei semplici puzzle da afferrare, che mostrano disegni con situazioni di vita quotidiana dei più piccoli. Questi giochi sono perfetti per esercitare la capacità di riconoscere, indicare e classificare!